Stage 18 Novembre

STAGE 18 NOV

Ieri a Mestre si è svolto lo stage che ha visto coinvolti alcuni degli iscritti delle varie scuole della Defence Systems Academy.
Abbiamo avuto il piacere di ospitare amici e colleghi della polizia locale, istruttori di varie discipline marziali e corsisti che stanno facendo un percorso formativo, provenienti da città anche molto lontane, rispetto alla sede in cui lo stage si è svolto.
I riscontri ricevuti sono stati sicuramente gratificanti e questo è uno stimolo per il nostro staff a continuare a mantenere un elevato standard qualitativo.

Il prossimo stage indicativamente sarà fatto tra il 10 ed il 20 di gennaio, stage a cui i nostri tecnici stanno già lavorando per far si che il corsista viva a pieno l’esperienza e che porti a casa con se, valori, tecniche e nozioni utili, non solo per la propria tutela ma anche per la propria crescita professionale e personale.

I nostri tecnici non si limitano a far vedere delle tecniche, i nostri tecnici costruiscono lo stage sulla base di protocolli che permettano al corsista di apprendere velocemente, di comprendere il motivo di certi insegnamenti e soprattutto per usare tali insegnamenti a beneficio della propria vita privata. Lo sport e la consapevolezza, migliorano il modo di rapportarsi con gli altri, migliorando il tuo status e la tua persona.


LO STAGE IN NUMERI

Presenze

Donne

Min Stage

Uomini

Tecniche

Min Tecnica

Varianti

Min Tecnica-Mente


PROGRAMMA

  1. Ore 10.00 Presentazione del programma
  2. Riscaldamento
  3. Lavoro sulle tecniche
  4. Test controllo mente corpo
  5. Teoria sulle problematiche mentali
  6. Lavoro PsicoFisico
  7. Test “Tecnica-Mente” solo per volontari, con induzione elevata di stress
  8. Ritorno alle Tecniche con la consapevolezza di quanto appreso in precedenza
  9. Chiusura dello stage ore 13.40

SVOLGIMENTO

Il programma è stato sviluppato per dare modo ai vari corsisti di comprendere bene quali fossero i lori limiti, sia tecnici che mentali. Abbiamo iniziato insegnando ai corsisti delle tecniche di base applicabili alle quotidiane situazioni in cui possono essere coinvolti, dando anche ad alcuni agenti di polizia presenti, dei suggerimenti operativi efficaci per gestire al meglio eventuali situazioni durante le loro ore di servizio. Lo stage quindi si è sviluppato sul concetto di prendere consapevolezza dei propri limiti, attuare delle azioni per migliorare, comprendere come agisce la mente sul corpo in situazioni di stress, provare ciò che si è appreso inserendo la componente stress e riprendendo nuovamente la parte tecnica dopo aver compreso l’importanza del controllo mente-corpo ed ambiente circostante

TECNICA

In questa scena si stava simulando una aggressione frontale, in cui l’aggredito è il master Pier Paolo Ibba e l’aggressore l’istruttrice Elena Zanella, dello staff istruttori della Defence Systems Academy.
L’aggressore avrebbe dovuto colpire con un pugno l’aggredito ed il Master Pier Paolo Ibba ha mostrato come devono essere tenute braccia e mani quando si presenta una situazione di pericolo.
Quel tipo di posizione delle mani e delle braccia ha due scopi cardine, 1. per la difesa da qualsiasi tipo di attacco frontale che possa essere sferrato, ed una posizione sicuramente idonea per scagliare dei colpi risolutivi a nostro vantaggio 2. far credere all’aggressore che si è indifesi e che si ha paura, il tutto per far abbassare la soglia di attenzione all’aggressore che non si aspetterà delle reazioni da parte dell’aggredito.

MENTE

In questa scena viene mostrato l’attacco da parte dell’aggressore e la presenza di un secondo aggressore, Umberto Gasparini, altro istruttore della Defence Systems Academy.
Il Master Pier Paolo Ibba in questa fase mostra come, avendo analizzato la situazione complessiva del rischio e sapendo che c’è un’altro aggressore pronto ad intervenire, deciderà di utilizzare una tecnica in cui neutralizzerà il colpo iniziale ed utilizzerà il primo aggressore come ostacolo da interporre tra lui e l’altro aggressore.
La lucidità e la capacità di analizzare la situazione da più punti di vista permetterà all’aggredito di sapere come reagire e quando farlo.

EFFICACI

La tecnica aveva lo scopo di dimostrare come la corretta analisi della situazione e la prontezza di reazione potesse dare dei vantaggi alla persona aggredita, pur essendo la persona aggredita di fronte ad una minaccia condotta da due aggressori.
Nello stage i docenti puntano a dimostrare come qualsiasi tecnica e qualsiasi arte marziale possa essere efficace o completamente inefficace, se non si ha il giusto approccio e la giusta preparazione per poterla usare.

TESTIMONIANZA

Sono della polizia locale, percepisco di non essere adeguatamente preparato per affrontare situazioni di scontro e purtroppo lo stato non mi fornisce gli strumenti per poter aumentare la mia sicurezza in ambito lavorativo.
Sono altressì contento di aver trovato docenti capaci di trasferire delle tecniche base e farle apprendere anche a chi non ha tantissimo tempo a disposizione per una adeguata preparazione fisica. Parteciperò sicuramente anche alle prossime date in programma.
Fabio

- 18 Nov

Se hai partecipato al nostro stage, lascia anche tu una testimonianza di ciò che hai avuto modo di provare e di ciò che ti è rimasto impresso nella mente. Ci farebbe molto piacere avere un commento anche da parte tua.

La tua testimonianza, per lo staff delle Defence Systems Academy, è importantissimo.