Kapap Krav Maga

KAPAP

Kapap-krav Magà è un sistema di difesa e combattimento autonomo, completo e apprendibile da tutti, che viene usato a seconda della situazione e sempre in relazione alle caratteristiche della persona interessata.
Esso comprende tutte le possibilità e le tecniche necessarie per far fronte ad un emergenza o ad uno scontro con e senza l’utilizzo di oggetti e armi o attrezzi che possono colpire o essere adoperate per creare strategie di sopravvivenza e difesa, per evitare conflitti.
Sviluppo della gestione mentale per far fronte a ambienti ostili o situazioni ad alto rischio, la (psicologia della difesa personale), l’unione di determinate abilità, la conoscenza del proprio corpo sono alla base di tutto. Se non si è in grado di gestire il proprio corpo non si può pensare di gestire uno scontro o controllare un altro corpo.

 

Kapap (conosciuto anche come CQB-Close Quarter Battle ) è un acronimo in ebraico moderno che sta per Krav Panim el Panim קפא”פ, קפ”פ (“Panim” significa viso, faccia; inteso per combattimento “faccia a faccia”).

Nell’IDF (Forze di Difesa Israeliane) le unità delle Forze Speciali hanno avuto il monopolio dell’Arte Marziale Israeliana, ed il Kapap era conosciuto negli anni settanta come Lochama Zehira (micro lotta) o Lotar.

Il Kapap non era solo un sistema, ma una miscela di rigorosi condizionamenti fisici, addestramento con armi da fuoco ed esplosivi, addestramento alla sopravvivenza, pronto soccorso avanzato e difesa personale. L’addestramento al combattimento a mani nude era una combinazione dei sistemi occidentali di combattimento come la boxe, la lotta greco-romana e l’addestramento militare britannico del coltello e del bastone. Il sistema includeva una varietà di tecniche militari di combattimento corpo a corpo con il nemico/aggressore disarmato o armato di pistole, fucili, mitra, coltelli ed ogni altro genere di armi portatili.

wikipedia

KRAV MAGA

Il Krav Maga è un sistema di combattimento ravvicinato e autodifesa di origine israeliana, nato in ambienti ebraici dell’Europa centro-orientale e sviluppatosi nella stessa Israele durante la prima metà del ‘900. La parola krav maga, in ebraico moderno, significa letteralmente “combattimento con contatto/combattimento a corta distanza”. È costruito estrapolando e semplificando i movimenti e le tecniche apprese attraverso lo studio delle arti marziali in modo da renderlo il più semplice ed efficace possibile durante un combattimento senza regole.
Nacque nella prima metà del XX secolo grazie all’ufficiale dell’esercito israeliano, Imi Lichtenfeld, esperto in tecniche di lotta occidentali su richiesta dello stesso governo Israeliano. L’esigenza era quella di sviluppare un sistema di combattimento efficace ma rapido da apprendere, al fine di addestrare le neonate forze di difesa israeliane. L’esperienza personale di Lichtenfeld influenzò pesantemente lo stile e la filosofia del krav maga: infatti egli, grande ginnasta, pugile e campione di lotta libera, alla base teorica aggiunse una grande esperienza di lotta di strada, maturata in una gioventù in parte passata a lottare per la vita nei vicoli del suo paese natale, allora occupato dai nazisti.

Il risultato della sua opera fu un sistema di combattimento pensato espressamente per venire appreso efficacemente in tempi rapidi. Poiché risponde a criteri di natura militare e autodifesa, punta all’immediata neutralizzazione dell’avversario, includendo anche quei punti vitali del corpo, quali genitali, carotide, occhi etc, ritenute normalmente intoccabili negli sport da combattimento.

A ciò si aggiunga la grande attenzione che riveste la preparazione per fronteggiare nemici armati, anche di armi da fuoco. Le tecniche di krav maga (calci, pugni, gomiti, leve e proiezioni) trovano oggi particolare riscontro ed applicazione nel campo degli operatori della sicurezza, delle forze armate e dei corpi di polizia. Oltre che in Israele, esso è ormai diffuso in tutti paesi del mondo, dando vita a numerose scuole.


AVI NARDIA ACADEMY

Avi Nardia è riconosciuto come il principale esperto mondiale nell’insegnamento della difesa personale.
Il nome del suo sistema e delle sue tecniche è chiamato KAPAP.

Il KAPAP non dipende dalla forza o dalla cattiveria che una persona ci può mettere per risolvere i problemi, ma si basa su altri aspetti attuabili indipendentemente dalla propria prestanza fisica o mobilità.

Studiare il KAPAP migliorerà la tua autostima e la tua fisicità, ma migliorerà anche il tuo stile di vita quotidiano, dalle relazioni personali al successo nel lavoro.

Il sistema KAPAP si distingue dagli altri sistemi di Krav Maga in quanto non si concentra sulla “bellezza” di un movimento ma sull’efficacia e l’immediatezza risolutiva dello stesso. Il Kapap prende spunto da molto discipline marziali e grazie all’approfondita conoscenza di queste ne trae la sostanza e la condensa in movimenti semplici ma efficaci. Ogni movimento un colpo offensivo, e questo è fondamentale quando la tua vita dipende dalla tua abilità.

Purtroppo la maggior parte dei programmi di arti marziali non sono autodifesa, sono hobby o programmi di fitness.
Al contrario, Avi Nardia sviluppò il KAPAP come membro e istruttore delle forze speciali israeliane con lo scopo di formare questi uomini a sopravvivere in ambienti ostili dove la loro vita era costantemente messa in pericolo.

Addestriamo la polizia
Addestriamo le forze speciali
ma formiamo anche civili desiderosi di sentirsi più al sicuro nel loro quotidiano